Skip to main content
Microsoft

Ora tutti possono far girare le app per Linux sotto Windows

È ormai da alcuni anni che Windows dispone del Windows Subsystem for Linux, grazie al quale il sistema di Microsoft riesce a far girare le applicazioni scritte per il sistema del pinguino e, da qualche tempo a questa parte, anche gli ambienti desktop. Finora, però, il WSL era disponibile soltanto come componente opzionale di Windows: vale a dire che, per installarlo, era necessario seguire alcuni passaggi non complicati ma di cui la maggior parte degli utenti non è al corrente. Ora, però, Microsoft ha promosso il Windows Subsystem for Linux, dichiarandolo stabile e pronto per essere utilizzato da chiunque: così, è entrato nel Microsoft Store non più come anteprima ma come software completo a tutti gli effetti, e può essere installato in Windows 10 e Windows 11. L’annuncio è stato dato sul blog ufficiale di Microsoft, dove tra le altre cose si precisa anche che ora pure gli utenti di Windows 10 possono usare applicazioni Linux dotate di interfaccia grafica (opzione prima appannaggio soltanto degli utenti di Windows 11). Spunti di approfondimento: Chrome si prepara ad abbandonare i Windows ”vecchi” Windows adesso supporta le app per Linux distribuite via Snap Project Volterra, il mini PC con Windows e SoC ARM Windows 10, arriva l’installazione personalizzata Per poter installare il WSL è necessario innanzitutto che il sistema operativo sia aggiornato all’ultima versione disponibile. Quindi, la via più rapida consiste nell’aprire un prompt dei comandi e dare il comando wsl –install. Chi già adoperasse il WSL può invece aggiornare all’ultima versione semplicemente dando il comando wsl –update.
Apri Chat
1
Ti serve aiuto?
Ciao!
Come ti possiamo essere d'aiuto?